Scriveteci


Congresso Regionale

Congresso Nazionale

Congresso di Assisi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Congressi


Home

Calendario

Scuole Alcologiche Territoriali

Tempo Libero

Corsi

ááááááááá

áááááááááááááááááááááááááááááááááááá Congresso Nazionale 2013

 

                 "OGGI PER DOMANI - LA COMUNITA' CHE VORREMMO"

 

Il Congresso Nazionale,promosso dall'A.I.C.A.T.,(Associazione Italiana dei Club Alcologici Territoriali),Metodo Hudolin,si svolge con scadenza annuale.

Quest'anno Ŕ giunto alla XII Edizione e avrÓ luogo dal 25 al 27 ottobre presso il Centro Mariapoli,in via S. Giavanni Battista De Salle,a CAstel Gandolfo,(Roma).

 

Il Congresso AICAT vuole quest'anno tributare un doveroso omaggio a Luciano Floramo,scomparso nel mese di gennaio.

 

Luciano Floramo Ŕ stato Presidente dell'AICAT dalla nascita dell'Associazione fino al 1999,successivamente ne Ŕ stato Presidente Onorario;per questo motivo Ŕ stato scelto come tema fondamentale: "La comunitÓ che vorremmo".

Il pensiero e l'opera di Floramo sono stati sempre illuminati dal concetto della solidarietÓ,per questo motivo,in occasione del Congresso,si vuole creare l'occasione per interrogarci e confrontarci sulla comunitÓ,analizzando gli interrogativi di maggior rilievo che si presentano nel mondo del Club e fra questi:

  • Quale comunitÓ solidale vorremmo che sia oggi il Club?

  • Come le nostre Associazioni possono essere espressione concreta,e quindi proposta vissuta,di comunitÓ solidale tra i Club e con gli altro mondi della comunitÓ locale?

  • Come l'Educazione Acologica Continua pu˛ essere un tangibile esempio di una comunitÓ solidale che cresce e si educa insieme?

  • In che modo i Club e le Associazioni possono essere fermento critico nell'attuale cultura sanitaria e generale attraverso la partecipazione civica e la promozione dei diritti della salute,della libertÓ e della solidarietÓ nella comunitÓ locale?

Rispetto a tali interrogativi,sempre aperti ed attuali,luciano Floramo ci ha lasciato degli scritti con tantissime significative riflessioni.Ne riportiamo una:

 

"Vivere la solidarietÓ con gli altri e per gli altri Ŕ risorsa fondamentale per un cambiamento che non esclude nessuno.

La solidarietÓ non Ŕ un altruismo ingenuo ma esige attenzione per le realtÓ in cui si vive; amore e comprensione per gli altri;consapevolezza delle proprie risorsee dei limiti nella piena capacitÓ dell'accoglienza e dell'ascolto...Allora solidarietÓ Ŕ insieme progettoe verifica comune"

                                                                                                                (Luciano Floramo)